Subid: come sfruttare al meglio il tracciamento dei posizionamenti

Cosa è un Subid? Oggi vogliamo spiegartelo con un esempio pratico...

Immagina di voler posizionare un banner 300x250 all'interno della homepage e poi un altro 300x250 nella sidebar di destra del tuo sito.

Potresti:
  1. Prelevare il codice generico del 300x250 ed inserirlo in entrambi i posizionamenti.
  2. Prelevare 2 codici specifici del 300x250, differenziandoli per Subid, inserendone uno nella homepage e l'altro nella sidebar di destra.
Quando prelevi il codice di un qualsiasi formato, assicurati di selezionare un Subid dalla casella a discesa oppure di digitarne uno nuovo.


Ti consigliamo di selezionare o creare un Subid diverso per ciascun posizionamento pubblicitario piuttosto che posizionare lo stesso codice più volte sul tuo sito. In questo modo potrai tracciare le performance di ciascun posizionamento pubblicitario e fare aggiustamenti sulla pubblicità in funzione del loro rendimento.

Infatti alla pagina dei report, selezionando il campo Subid nella sezione "Tipo di Report" oppure nella sezione "Filtra"


ti sarà possibile suddividere le statistiche per Subid, monitorando l'andamento di ciascun singolo posizionamento e potendo intervenire per migliorarne la viewability e beneficiare di campagne più remunerative.


Cosa attendi allora? Utilizza il Subid sin da subito e impara a monitorare ed ottimizzare le performance dei tuoi siti web.

Non esitare a contattarci per dubbi o chiarimenti.

Buon lavoro
Il Team di eADV

Commenti